ACIDO URICO BASSO: cause e sintomi

ACIDO URICO BASSO: cause e sintomi
4.3 (85.71%) 7 votes

Il riscontro di acido urico basso è raro e di solito non è preoccupante. Le cause principali di acido urico ridotto sono l’aumentata eliminazione renale, spesso a causa di terapia farmacologiche concomitanti, o la ridotta produzione di urati a causa di rari disordini genetici, di particolari farmaci o di una dieta povera di proteine. Nella maggior parte dei casi non ci sono sintomi specifici associati all’ipouricemia.

Acido urico

Cos’è l’acido urico? Cosa significa uricemia? L’acido urico è il prodotto finale della degradazione delle purine, che sono un componente fondamentale per la costruzione del nostro DNA. L’uricemia  non è altro che un termine usato per indicare i livelli di acido urico nel sangue. L’acido urico è prodotto soprattutto nel fegato nell’intestino tenue, cioè nei due apparati che contengono un enzima chiamato xantina ossidasi, indispensabile per la degradazione delle purine e la produzione degli urati. L’acido urico così prodotto viene eliminato prevalentemente per via renale circa i tre quarti del totale, mentre la quota residua viene eliminata per via intestinale.

Acido urico basso

Metabolismo dell’acido urico e azione inibitoria dell’allopurinolo.

Acido urico basso

Il riscontro di una riduzione dei valori di acido urico non è nè frequente nè di solito preoccupante. Le principali ragioni di calo dei livelli di uricemia (definita ipouricemia) sono soprattuto l’aumentata eliminazione renale, spesso a causa di terapia farmacologiche concomitanti, e / o la ridotta produzione di acidi urici. Ma vediamo quando si parla di acido urico basso.

Acido urico livelli bassi

La concentrazione dell’acido urico nel plasma varia con l’età e il sesso, ma per quanto riguarda il range di riferimento, i valori bassi di acido urico sono praticamente gli stessi per donne e uomini, giovani o anziani. Si parla di acido urico basso quando i suoi livelli sono inferiori ai 2 mg/dl (milligrammi su decilitro) ovvero a 120 µmol/l (micromoli su litro).

 

Cause di acido urico basso

Le principali cause di acido urico basso sono essenzialmente due

  • Ridotta produzione di acidi urici
  • Aumentata eliminazione renale o intestinale di urati

Spesso in realtà questi due meccanismi coesistono. L’ipouricemia è un riscontro raro, dato che si ritiene che sia presente in meno dello 0,2% delle analisi del sangue eseguite dalla popolazione generale, e in meno dello 0,8% degli esami del sangue eseguiti da pazienti ricoverati in ospedale.

Nella maggior parte dei casi un acido urico basso è secondario ad un’aumentata escrezione renale. Spesso il responsabile è un farmaco con proprietà uricosuriche, cioè che accentua l’eliminazione di acido urico nelle urine.

Di seguito riportiamo i farmaci che più frequentemente possono dare questa problematica:

  • Furosemide e altri farmaci diuretici
  • Acido ascorbico, ovvero la vitamina C
  • Citrato,
  • Dicumarolici come il warfarin (coumadin),
  • mezzo di contrasto iodato utilizzati radiologia,
  • Ormoni estrogeni come ad esempio la pillola,
  • Glucocorticoidi (farmaci cortisonici),
  • Acido acetilsalicilico (aspirina) a dosi maggiori di 2 g al giorno
  • Tetracicline (un particolare farmaco antibiotico) se utilizzate dopo la data di scadenza.

Anche la nutrizione parenterale totale, cioè le nutrizione tramite via endovenosa, può causare ipoglicemia probabilmente a causa dell’elevato contenuto di glicina nelle sacche da infusione.

Altre patologie che possono aumentare la clearance renale degli urati sono:

  • cirrosi epatica
  • diabete mellito
  • l’inappropriata secrezione di ADH (vasopressina) come ad esempio nella SIADH
  • alcuni tipi di neoplasie
  • una malattia da accumulo chiamata cistinosi
  • mieloma multiplo
  • intossicazioni da metalli pesanti
  • problemi congeniti a livello renale con difetti congeniti del trasporto dell’acido urico, come i difetti del tubulo renale (sindrome di Fanconi o malattia di Wilson)

Ci sono inoltre cause ereditarie molto rare che comporta una ridotta produzione di urati. Tutte queste cause sì caratterizzano per il riscontro di normale o elevata uricosuria (concentrazione di acido urico nelle urine normale o elevata).

Questo dato permette di differenziare il quadro di acido urico basso da ridotta produzione, che invece si caratterizza per una ridotta o assente quantità di acido urico nelle urine.

Le cause principali di ridotta produzione di acido urico sono tutte le malattie che comportano un deficit nella produzione di purine, e tutte quelle terapie che inibiscono la produzione del DNA come le terapie antitumorali (chemioterapie).

Inoltre pazienti in trattamento con allopurinolo (nome commerciale Zyloric) utilizzato proprio per ridurre i livelli ematici di acido urico, possono avere un uricemia bassa o soppressa.

Infine, uricemia e dieta possono essere collegati anche in senso negativo: una dieta povera di proteine può contribuire, in parte, alla riduzione dei valori di urati nel sangue.

Sintomi di acido urico basso

Quali sono i principali sintomi di ipouricemia? Acido urico: sintomi specifici? La maggior parte dei casi di acidi urici ridotti non si associa ad alcun tipo di sintomo particolare. Gli unici sintomi che possono essere presenti, non sono legati direttamente ai livelli di acido urico bassi, ma piuttosto alla patologia concomitante che potrebbe essere presente, come ad esempio

  • Ittero cutaneo, dimagrimento, stanchezza, accumulo di liquidi in caso di cirrosi epatica
  • Stanchezza, dimagrimento, pallore cutaneo, dolori diffusi in caso di neoplasie
  • Confusione, glicemia molto alta, minzioni abbondanti e frequenti nel diabete mellito non adeguatamente trattato
  • Accumulo di liquidi vari distretti corporei riduzione della quantità di urina nella SIADH

Dai il tuo +1!

 

  •  
  •  
  •  
  •  
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Contattaci

Contattaci e poni la tua domanda

Sending

Esamievalori.com 2017

Log in with your credentials

Forgot your details?