Tiroidite di Hashimoto: cause, sintomi e cura della tiroidite cronica autoimmune

La tiroidite cronica di Hashimoto, chiamata anche tiroidite cronica autoimmune o tiroidite linfocitaria, è un’infiammazione cronica della ghiandola tiroide, e rappresenta una malattia molto comune. Rappresenta infatti la causa più frequente di ipotiroidismo dell’adulto, ed è secondaria ad un processo autoimmune che colpisce il tessuto tiroideo. I sintomi di tiroidite di Hashimoto sono i classici sintomi di ipotiroidismo (aumento di peso, stitichezza, depressione). La terapia è basata sull”utilizzo di levotiroxina per la correzione dell”ipotiroismo, la prognosi è molto buona.

(altro…)

  •  
  •  
  •  
  •  

FEOCROMOCITOMA

FEOCROMOCITOMA

Il feocromocitoma è un tumore produttore di catecolamine (adrenalina e noradrenalina) e rappresenta una causa rara di ipertensione: tuttavia, il suo riconoscimento è estremamente importante in quanto la malattia è suscettibile di terapia chirurgica risolutiva. Si tratta di un tumore che interessa cellule di derivazione neuroectodermica, provenienti cioè dalla cresta neurale; alcune di queste, durante lo sviluppo embrionale, vanno incontro a migrazione in diversi distretti corporei, dove costituiscono aree di tessuto cromaffine (cosiddetto per la sua affinità per i sali di cromo).

Approfondisci

  •  
  •  
  •  
  •  

TIROIDITE: cause, sintomi, diagnosi e terapia dell’infiammazione della tiroide

La tiroidite è un’infiammazione della ghiandola tiroide. Esistono molti tipi di tiroiditi, ciascuna con una decorso ed una causa diversa. Durante le tiroiditi vi possono essere periodi di aumentato rilascio di ormoni tiroidei (tireotossicosi con ipertiroidismo), ma solitamente la maggior parte delle patologie flogistiche della tiroide porta allo sviluppo di disfunzione tiroidea con ipotiroidismo1.

(altro…)

  •  
  •  
  •  
  •  

TIROIDE: sintomi e cause di patologie e disturbi più frequenti

La tiroide è la ghiandola endocrina più grande del corpo umano, si trova nel collo e ha una forma bilobata, simile a una farfalla. La ghiandola tiroide è composta da cellule chiamate tireociti, che producono due principali tipi di ormoni: gli ormoni tiroidei propriamente detti, e la calcitonina.

Gli ormoni tiroidei sono le iodotironine triiodotironina (T3) e tetraiodotironina o tiroxina (T4), che regolano la normale crescita e la differenziazione cellulare nelle prime fasi di vita e l’equilibrio energetico e metabolico nelle persone adulte. La calcitonina è una sostanza che regola l’equilibrio delle concentrazioni di calcio e di fosforo nel sangue, ed è utilizzata come markers tumorale per i tumori midollari della tiroide.

Cos’è la tiroide?

La tiroide è una ghiandola endocrina molto importante per l’organismo, è regolata dall’ormone tireotropo (TSH) prodotto dall’ipofisi, e produce a sua volta gli ormoni tiroidei T3 e T4, fondamentali per la vita. La tiroide nell’adulto ha la forma di una farfalla ed è situata sul collo davanti alla trachea. (altro…)

  •  
  •  
  •  
  •  

UREA ALTA o UREMIA

UREA ALTA o UREMIA

Molto spesso si sente parlare di urea, ovvero un parametro che bisogna tenere sotto controllo per poter valutare la corretta funzionalità dei reni. I medici infatti consigliano frequentemente l’analisi dell’urea che è un test di fondamentale importanza per valutare il corretto funzionamento dei reni. Caratteristica importante dell’analisi dell’urea è quella di non essere minimamente influenzata dall’alimentazione o altri fattori esterni: perciò mediante i valori urea sarà possibile capire con precisione le condizioni dei propri reni. Ecco perciò tutto quello che bisogna conoscere sull’urea nel sangue e soprattutto sui valori di riferimento da tenere sempre presenti.

Approfondisci

  •  
  •  
  •  
  •  

CITOMEGALOVIRUS o CMV: sintomi, cure e rischio in gravidanza

L’infezione da Citomegalovirus (CMV) è molto frequente, e spesso trascorre in maniera asintomatica. In una piccola percentuale di casi si manifesta con sintomi con febbre, linfoadenomegalie, ingrossamento di miza e fegato e alterazione delle transaminasi. La malattia nelle persone con un sistema immunitario normofunzionante si risolve di solito spontanemente senza bisogno di terapia. Il contagio da citomegalovirus in gravidanza può causare alterazione nella crescita fetale fino, nei casi più gravi, all’aborto.

(altro…)

  •  
  •  
  •  
  •  

Glicemia alta o iperglicemia: sintomi e cause del glucosio alto nel sangue

Il riscontro di glicemia alta è un dato frequente, specialmente nelle persone adulte o anziane. Avere valori a digiuno di glicemia elevati non significa automaticamente essere diabetici, anche se è un campanello d’allarme che deve portare ad approfondimenti. Le principali cause di iperglicemia sono il diabete mellito di tipo 2 e di tipo 1, l’uso di farmaci contententi glucosio o di cortisone, e, banalmente, il non essere a digiuno prima di effettuare la misurazione. I sintomi principali di glucosio alto sono le minzioni frequenti, la sete
(altro…)

  •  
  •  
  •  
  •